Dopo Reggio Emilia anche da Napoli un esempio “virtuoso” di impegno dei genitori per la scuola: Just Do It!

Dal Corriere del Mezzogiorno

Quando i genitori battono i tagli:  ecco il «piccolo welfare» della Oberdan

Nella scuola elementare del Centro Storico laboratori
e corsi organizzati grazie all’impegno delle famiglie

NAPOLI – Un pomeriggio a scuola per condividere un’esperienza di buona collaborazione con la famiglia volta al benessere dei bambini e alla crescita della comunità del centro storico di Napoli e che ha permesso, tramite l’impegno di tutti i genitori e tutte le persone interessate, di battere i tagli all’Istruzione e di far crescere i ragazzi attraverso una ricca serie di attività extrascolastiche. La Scuola elementare “Oberdan” XII Circolo e l’Associazione di volontariato “Un Uovo Mondo” invitano enti, associazioni e altre scuole del quartiere all’incontro previsto per martedì 8 maggio dalle ore 14 alle 15 in cui illustreranno il piano di tutte le attività.Gli ospiti potranno assistere ai laboratori pomeridiani gestiti dall’associazione di genitori che presenterà l’iniziativa. È prevista anche la partecipazione dell’assessore all’Istruzione del Comune di Napoli, Annamaria Palmieri, del consigliere regionale, Antonio Valiante, del Presidente della II Municipalità di Napoli, Francesco Chirico, del consigliere comunale, Gaetano Troncone, nonché di numerosi esponenti della società civile del centro storico di Napoli. Tra gli ospiti ci sarà il Console generale degli Stati Uniti a Napoli, Donald Moore, che sosterrà l’importanza dell’ispirare nei giovani un forte senso di comunità e un’interpretazione attiva del loro ruolo di cittadini. L’associazione di volontariato “Un uovo mondo”, costituita da un gruppo di genitori della scuola elementare XII Circolo “Oberdan”, si occupa di arricchire la formazione dei bambini organizzando, in convenzione con la scuola, laboratori pomeridiani. La scuola frequentata dai nostri figli si trova nel cuore antico di Napoli e la platea scolastica rispecchia un tessuto sociale molto variegato con ampie fasce di disagio. La riduzione di orario seguita all’ultima riforma scolastica è stata perciò vissuta dalle famiglie come un vero oltraggio allo sviluppo dei bambini che spesso nell’ambiente familiare non possono trovare sufficienti stimoli e risorse.

A seguito dei tagli operati dopo l’entrata in vigore della riforma Gelimini, però, la scuola ha creato un modello di welfare di tipo solidale che comporta l’impegno e l’assunzione personale da parte dei genitori di responsabilità di fronte a chi ha più bisogno. Quest’anno, per la seconda volta consecutiva, sono stati attivati a scuola laboratori di teatro, ceramica, pittura, musica, robotica, danza e filosofia per bambini, con l’intenzione di stimolare i piccoli allievi sul piano espressivo e conoscitivo. I laboratori sono gestiti da esperti mentre i genitori volontari si occupano dell’intera organizzazione e, a turno, sono presenti durante le attività per collaborare con gli esperti e monitorare l’esperienza. L’impiego massiccio dei genitori in tutte le fasi di gestione del progetto ha permesso di contenere i costi, sostenuti in maniera solidale dalle famiglie. Inoltre, a integrazione delle donazioni la scuola organizza una serie di mercatini, spettacoli teatrali, concerti e feste. L’adesione delle famiglie alla vita associativa è in continua crescita: tutti i genitori collaborano in base alle proprie possibilità e competenze. Oltre alle attività di cui hanno bisogno, questo fruttuosa collaborazione ha dato l’opportunità ai bambini di comprendere cosa significhi essere cittadini consapevoli e di come si fa per cercare di migliorare la comunità di cui si fa parte.

1 Commento

Archiviato in Italiano, Pedagogia, Scuola

Una risposta a “Dopo Reggio Emilia anche da Napoli un esempio “virtuoso” di impegno dei genitori per la scuola: Just Do It!

  1. maresa

    Mi piace molto. Bravi bravissimi. L’Italia è piena di storie positive, costruite con passione, energia e creatività. E’ questa l’Italia migliore, che deve uscire allo scoperto e che fa in modo che il nostro paese continua ad andare avanti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...