Informazioni sull’ultima riunione del Consiglio di Istituto I.C. Parco della Vittoria

Si è tenuta venerdì scorso la riunione del Consiglio di Istituto dell’istituto Comprensivo Parco della Vittoria.

Approvazione del verbale seduta precedente:

Verbale approvato all’unanimità

Criteri di accettazione di iscrizione alle classi 1e in caso di esubero delle richieste

Rispetto al documento prodotto (e che troverete online a brevissimo) non c’è unanimità. Contrari nessuno Favorevoli 15 Astenuti 2. Il punto di discussione è stata  l’equiparazione per la primaria Leopardi della residenza  all’interno dei municipi XVII e XIX. Per via del bonus di 1 punto dato a chi risiede entro un Km dalla scuola,   un residente del XVII potrebbe in teoria essere superato in graduatoria  da chi abita nel XIX entro un km.

Definizione degli indirizzi generali per le attività della scuola (POF 2012/2013)

Il CdI ha facoltà di indirizzo. Ci si deve quindi attenere a dichiarazioni di principi e intenti. Il POF dovrà essere coerente con tali principi.

Si chiarisce che il POF per la Leopardi debba esplicitare e sottolineare la “scelta obbligata” del tempo pieno e prevedere un adeguato organico  per il tempo pieno.

Il punto è approvato all’unanimità.

Criteri utilizzo locali scolastici

Rispetto al documento di partenza, sono state inserite clausole di tutela a livello ambientale, in funzione del parco della Leopardi.

Per la Leopardi, si propone di  differenziare l’approccio fra i centri estivi e l’uso sporadico e si sottolinea la necessità di regolare questi usi in modo formale, ed al più presto. In alcuni casi può essere necessaria una gara di assegnazione. L’avv. Provenzani ha  predisposto una bozza di convenzione che verrà esaminata. Si discute sui pro e contro dell’utiizzo dei locali scolastici. I criteri sono approvati all’unanimità.

Composizione commissione per revisione e integrazione del regolamento interno di istituto

IOccorre integrare e fondere i due regolamenti delle scuole confluite nell’unico I.C. Per impostare il lavoro, si propone una commissione con un genitore e un docente per scuola e un ATA. Si rendono disponibili: per i genitori Ciccotti e Guido, per i docenti Angiolini e Polimeni per il personale ATA Di Paola. Questi membri vengono approvati all’unanimità

Comunicazioni del Dirigente Scolastico

La Prof Costetti riferisce di una richiesta di parere pervenuta da parte del Municipio sulla pedonalizzazione di via Col di Lana fra via Monte Zebio e vle Mazzini. La richiesta di pedonalizzazione è del bar Vanni.

Si discute sulla competenza del Consiglio di Istituto a deliberare. Si decide di esprimere comunque un parere. Si propone di rispondere, premettendo che non si tratta di diretta competenza del Consiglio di istituto, con un “nulla osta”  condizionato ad una serie di clausole a tutela dell’istituto quali ad esempio:

–       Tutti i costi ad esclusivo carico del richiedente

–       Assenza di strutture fisse o semifisse (gazebo, chioschi, pedane, etc.) nelle vicinanze della scuola

–       Mantenimento dell’area pedonalizzata all’uso pubblico

–       Accesso all’area pedonalizzata per iniziative della scuola

Questa proposta è approvata con tre astenuti  e tutti gli altri a favore.

La Prof. Costetti comunica con soddisfazione che la scuola è stata selezionata ed ha ricevuto un finanziamento per un progetto di integrazione  di alunni con difficoltà di apprendimento.

Varie

Viene data lettura di una lettera di alcuni docenti e rappresentanti di classe della Leopardi, inviata alla Preside Costetti ed al Pres. del Consiglio di Istituto, che solleva problemi analoghi a quelli contenutiin un’altra lettera di alcune insegnanti della Leopardi circolata in precedenza. Si tratta di problemi di sicurezza ed operativi derivanti dalla assenza della segreteria alla Leopardi e dalle carenze nella comunicazione fra i vari spazi all’interno degli estesi spazi della Leopardi per via dell’assenza di linee citofoniche e telefoniche.

Si discute sulle varie opzioni e sui vincoli e ostacoli alla soluzione: come ente pubblico la scuola deve passare attraverso gli uffici competenti per ogni azione (es. i contatti con Fastweb sono competenza di CONSIP), non esistono fondi sufficienti .

Si inizia ad affrontare il  tema della competenza del consiglio su questa vicenda. La discussione si ripeterà anche nel nell’ultimo punto e ritengo che si debba chiarire una volta per tutte, onde evitare di affrontare le stesse discussioni ogni volta.

Per tamponare l’emergenza, in attesa si ripristinare le linee di comunicazione, la Prof. Costetti dichiara di poter spostare in segreteria  la persona in forza alla Leopardi, non più idonea all’insegnamento, oggi nella biblioteca della scuola.

Infine il Prof. Chicca: si fa portavoce di alcune istanze raccolte da altri docenti.

Alcuni fra gli esempi specifici citati:

–       Passano anche 20 minuti al cambio di insegnante e questo incide negativametne sulla qualità dell’insegnamento

–       Nel dividere le classi prive di docente si arrivano a formare classi con 34/36/ anche 42 alunni.

La Prof. Costetti ribatte sulla competenza del Consiglio a discutere questi argomenti, sulla correttezza “fattuale” di alcune delle osservazioni  e sulla praticabilità di alcune soluzioni richieste. Per quanto si intendesse affrontare il tema in una riunione successiva (vista l’ora ma soprattutto visto che ci siamo dati la regola di affrotare i temi solo con adeguata e specifica preparazione, non come “brainstorming”, si apre una vivace discussione su vari temi specifici.

Di nuovo, viene discussa  la competenza del CdI a esprimere pareri sull’andamento generale dell’istituto.

La  prossima seduta è fissata per il  13 febbraio.

1 Commento

Archiviato in Italiano, Lista 2012

Una risposta a “Informazioni sull’ultima riunione del Consiglio di Istituto I.C. Parco della Vittoria

  1. maresa berliri

    Caro Andrea,
    ti ringrazio per questo lavoro di trasparenza e di comunicazione che tu stai facendo. Penso che sia un’ottima cosa e che possa contribuire a rinforzare l’unione tra la Leopardi e il Belli/Col di Lana.
    Mi rendo conto da quello che tu scrivi circa le osservazioni del prof. Cricca che alcune questioni organizzative della vita della scuola non dipendono dal Consiglio di istituto, ma da altri. Si tratta di questioni importanti. Sul fatto per esempio di dividere gli alunni quando mancano i docenti in altre classi arrivando così a classi troppo numerose avevo a suo tempo sentito delle lamentele anche da alcuni genitori. Non so come la cosa si possa risolvere. Le assenze dei docenti sono regolamentate da diritti sindacali, e quindi intoccabili….. D’altra parte, in alcuni casi, forse un maggiore senso di responsabilità potrebbe aiutare ….

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...