#Dimensionamento Scolastico: si ricomincia?

Con il riassetto dei Municipi cittadini, che ha visto il XVII fondersi con il I° e con il “cambio della guardia” nelle amministrazioni a seguito delle elezioni della scorsa primavera, è ripresa l’attività delle diverse commissioni compresa quella della scuola.

Nel corso della riunione tenuta oggi è stata fatta una apertura per eventualmente rivedere nel prossimo anno gli accorpamenti realizzati, fra molte polemiche, lo scorso anno.

Questa la nota di sintesi del Presidente Giovanni Ficà Talamanca:

“La VI Commissione Permanente Scuola e Edilizia Scolastica ha avviato con la seduta di ieri, 18 settembre 2013, l’istruttoria relativa alla deliberazione che questo Municipio dovrà assumere relativamente al dimensionamento scolastico per l’anno 2014-2015; alla seduta hanno partecipato i rappresentanti di tutte le scuole del Municipio. Considerato quanto emerso dalla discussione, e intendendo assumere una decisione finale che sia il risultato di un’ampia condivisione tra tutti i soggetti interessati, la Commissione ha invitato tutti gli Istituti ad esprimere le loro proposte, siano nel senso del mantenimento degli assetti attuali di dimensionamento o anche nel senso di eventuali modifiche di cui si ravvisi motivatamente l’opportunità . Si  è segnalato, in particolare, che la deliberazione finale dovrà farsi carico della criticità relativa all’unico Istituto Comprensivo che risulta attualmente sotto la soglia minima di iscritti: si sollecita sul punto a formulare proposte che dovranno comunque essere condivise.

Le proposte di Codesti Istituti  saranno discusse pubblicamente nella seduta che sarà convocata per mercoledì 2 ottobre ore 12,30. Sarà presente la Presidente del Municipio Sabrina Alfonsi.

Come genitore della S.M.S. Belli ho lottato strenuamente, con successo, per evitare lo smembramento della scuola per allocarne parti a diversi Istituti Comprensivi. L’integrazione con la Scuola Primaria Leopardi, nell’ambito di quello che oggi è L’I.C. Parco della Vittoria, ha comportato e sta comportando una mole imponente di lavoro, a causa dei mille adempimenti burocratici e di altro tipo. Chi non opera sul campo non si rende conto della complessità della cosa, e degli inevitabili contraccolpi nella vita della scuola in tutte le sue componenti (alunni, insegnanti, personale ATA, genitori).

Salvo casi estremi, e sicuramente nel nostro caso, ritengo che sia da preservare la continuità ed evitare di mandare a monte, e dover ripetere da zero, tutto il lavoro fatto. Questo senza contare che, come abbiamo visto, ogni soluzione che soddisfa una componente ne scontenta un’altra. Nell’attuale contesto economico non credo sia “saggio” cercare soluzioni di maggiore parcellizzazione degli istituti (quindi di dimensioni minori): una scelta che rischia inevitabilmente di essere rimessa in discussione magari nel giro di pochi mesi, richiedendo nuovi accorpamenti, magari peggiori degli attuali.

Occorre lavorare, e lavorare in pace, a completare l’integrazione fra Belli e Leopardi e risolvere i vari problemi emersi nel corso di questi mesi per gli uni e per gli altri. Credo che su questi temi si sono già spese abbastanza giornate e abbastanza parole.

Lascia un commento

Archiviato in Accorpamento Belli, Consiglio di Istituto Parco della Vittoria, Dimensionamento Scolastico, Italiano

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...